venerdì 2 luglio 2010

TRASLAVAL 2010, 5a TAPPA

E con oggi siamo giunti all'ultima fatica di questa bella edizione della Traslaval con il temutissimo tappone. Quest'anno il percorso prendeva il via dal Passo del San Pellegrino per poi inoltrarsi nella meravigliosa conca naturale di Fuchiade e terminare nei pressi del Rifugio Paradiso.
Alle nove e mezza di una mattinata spettacolare partiamo. Prime centinaia di metri su asfalto per poi imboccare la strada forestale; partiamo abbastanza rapidi sfruttando la pendenza favorevole, sono in compagnia di Maurone Toniolo e Andrea Basoli e con loro affronto la prima parte di gara. Lo scenario che ci offre il paesaggio oggi è veramente stupendo e indescrivibile, alzi gli occhi e sembra di poter toccare le Dolomiti che ci fanno da cornice. L'altimetria oggi non è proibitiva ma il percorso risulta essere comunque molto nervoso, la salita più lunga l'affrontiamo all'incirca a metà gara dopo che abbiamo perso quota con una lunga discesa. Le gambe stanno bene tanto che riesco a stare facilmente incollato a Mauro e con lui andiamo a riprendere Andrea che si era precedentemente avvantaggiato di un centinaio di metri. La quota e la stanchezza accululata mi costringono in alcuni brevi tratti a camminare ma riesco comunque a mantenere un buon ritmo scollinando davanti a Mauro. La discesa però non mi è amica, dopo un tratto in cresta scendiamo attraversando un pascolo su un sentierino strettissimo a quasi invisibile per l'erba alta. Provo a mettere i piedi sull'erba inumidita dalla rugiada ma le Boston poverine poco possono fare e mi ritrovo per terra mentre Mauro e Andrea come due stambecchi mi passano e se ne vanno vanificando tutto il lavoro che avevo fatto in salita. Poco male, il sentiero finisce velocemente e appena rimetto piedo sulla forestale provo a forzare per rifarmi sotto ma neanche un chilometro e si risale. Mi affianca Braganti e mi prende una decina di metri, la salita non è lunghissima ma la quota si fa sentire; manca poco all'arrivo e, come credo un pò tutti, si inizia a raschiare il fondo e cercare con la testa quelle stille di energia che ormai le gambe non hanno più. Scollino, un bicchiere d'acqua al ristoro e mi lancio nell'ultima discesa. Davanti a me, dall'altra parte della pista da sci c'è il Rifugio Paradiso con a fianco il gonfiabile dell'arrivo ma prima si deve scendere per circa cinquecento metri e risalire per due/trecento metri ripidi. All'inizio di quest'ultima asperità alzo gli occhi e vedo il pubblico, Costanza pochi metri prima dell'arrivo e il traguardo, le gambe quasi mi si bloccano nel cambio pendenza dalla discesa alla salita ma è due anni che aspetto questo momento, dal tappone 2008 del Ciampac che non ho potuto replicare l'anno scorso per infortunio. Si va su, pian piano con le gambe ormai panate ad assaporare questi ultimi metri di passione.

Si conclude così la mia seconda partecipazione alla Traslaval, decimo in quest'ultima tappa e nono nella classifica generale.
Le classifiche finali le trovate qui.

22 commenti:

Oliver ha detto...

Grande Frank! Per i tuoi racconti, per quanto è bella sta gara e per il tuo ingresso nella Top Ten!! Bravo davvero

Pimpe ha detto...

grande Frank ! ;-) ottimo.. qualcuno iniziera' ad accorgersi di te???
te lo meriteresti ...!

Patty ha detto...

sei granderrimo!!!!!! racconto appassionato :-)))

stoppre ha detto...

bravissimissima !! certo che i primi 5 erano un gradino più su.. come fanno ? moh

Avantindrè ha detto...

E adesso torna a casa, che ogni tanto ci sarebbe pure da lavorare!!! ;-))

fathersnake ha detto...

Una gran bella soddisfazione!

Tosto ha detto...

Ottimi lavoro Frank!
ti teniamo lo stesso anche se sei arrivato nono :)

costanza ha detto...

@avantindrè: sto tenedo io il conteggio dei giorni di ferie dell'atleta: da qui a fine 2010 potrebbe anche smettere di lavorare che ha parecchi arretrati!!! :-)

Marinesdicorsa ha detto...

COMPLIMENTI.........

Ci vediamo alla torinomarathon....

Avantindrè ha detto...

@ Costanza: stai tenendo i conti per chi? Per L'Atleta? Se "quello" dice che la TRASLASUEGIUDALLAVAL è una corsa da tapascioni, allora trattasi di tapascione ;-))))))))))

arirun ha detto...

..te l'hanno mai detto che hai delle belle spalle..io son riuscito a vedere solo quelle e pure per breve tempo ;) Sotto coi nuovi traguardi ciao

Paolo "Cibulo" ha detto...

personalmente questa tappa l'ho sofferta molto, e si vede guardando il tempo rispetto agli altri miei "compagni" di bassa classifica :D
Veramente dura, le mie gambe non ne potevano piú. Tutto molto bello comunque. Ed organizzato incredibilmente bene.

Lucky73 ha detto...

Beh grande Transval! Ti stai specializzando nella gare a tappe! Caspita per poco arrivavi davanti al tuo amico Andrea! Belle sfide e complimenti !!

Alvin ha detto...

Ho letto solo l'ultima tappa,il solito frank, 9° assoluto, lodevole"

Sundance Kid ha detto...

bravo Frank!!! dopo gli ottimi progressi sul cross, ora stai cominciando a correre forte pure in montagna..
p.s. nel 2008 com'eri arrivato?

Fatdaddy ha detto...

Ottima prestazione Franchino e splendido resoconto a tappe!
Ora foto, foto, foto!!!

kikourou-jerome_I ha detto...

complimenti franco... Bella gara e ottimo posto! Adesso aspetto il tuo rientro per festeggiare!

franchino ha detto...

@ Oliver: ti ringrazio!

@ Pimpe: ma sì, l'importante è fare del proprio meglio. Poi quel che viene viene.

@ Patty: troppo buona!

@ Stoppre: i primi sono veramente un gradino sopra! come fanno... allenamento e sicuramente una dotazione genetica diversa.

@ Avantindrè: e putroppo sono tornat in questa valle di lacrime...

@ Father: grazie!

@ Tosto: troppo clemente ;-)

@ Costanza: ssshhhhhh! :-D

@ Marines: sbaglio o verrà una delegazione fulminea? Io sarò sul percorso a tifarvi!

@ Avantindrè: we are all tapascions!

@ Arirun: ah ah...dai che sei andato molto bene anche te e hai fatto vedere le spalle a molti!

@ Paolo: il tappone finale è sempre un'incognita e di difficile interpretazione. Non si conosce il percorso, le gambe sono al limite della stanchezza e la quota dà il colpo di grazia. Sono contento ti sia piaciuta la gara e tutto il contorno in generale!

@ Lucky: ti ringrazio. Dopo la terza tappa ero a soli 7'' da Andrea in classifica generale. Un pò ci ho creduto, magari il prossimo anno scatta il colpaccio visto che quest'anno mi sono avvicinato parecchio.

@ Alvin: sa... Prossimo anno vieni anche te?

@ Sundance: nel 2008 arrivai undicesimo. Però come sempre nelle gare cambiando i partecipanti non si possono fare paragoni. L'anno scorso ad esempio c'era una qualità leggermente più elevata. Comunque mi sono avvicinato parecchio ad amici che conosco e che corrono spesso in montagna, inoltre le sensazioni sono state molto positive in salita, che affrontavo e non subivo come anni fa.

@ Fat: grazie, per le foto provvedo; puoi avere un'anticipazione su Picasa di Costanza: http://picasaweb.google.it/costanza.fasolis

@ Jerome: tornati, adesso ci organizziamo per un polletto!

Mauri1965 ha detto...

Sempre tosto Frank, deve essere proprio una bella gara. Complimenti.

Master Runners ha detto...

Me so letto tutte le tappe!
Minchia!
5 giorni spaccagambe!
La terza è proprio la peggio
e 9° classificato! Sei un grande!
Credo che quei paesaggi meritano tutta questa fatica, e anche il passaggio tra le vacche!
Il prossimo anno sarai nei primi 3! ;)

Bellabigo ha detto...

Carissimo Franco,
mi sono letto d'un fiato le tue gesta: sei davvero un grandissimo atleta, che si sa sempre distinguere per mentalità e potenza fisica. Complimenti di cuore, Stefano

franchino ha detto...

@ Mauri: grazie!

@ Master: Gara dura ma sempre spettacolare per organizzazione e paesaggi. Facci un pensierino Master!

@ Bellabigo: esagerato! Grazie mille, ci vediamo domenica a Lecco!