domenica 28 ottobre 2007

TRECATE HALF MARATHON

Stamattina sono andato a correre a Trecate, per la 5a edizione della Trecate HalfMarathon. Trasferta con gli amici Augusto e Fabrizio che da Frabosa sono passati a prendermi. La gara si propettava interessante, iscritti eravamo in 1238, dati dell'organizzazione, e da più di una persona ne avevamo sentito parlare bene. Arriviamo quindi in questa cittadina limitrofa a Novara ed effettivamente la prima impressione è buona: veloce la consegna dei pettorali, palazzetto dello sport adibito a ritrovo, doccie, deposito borse e premiazioni. Solo a Tenero, in Svizzera, avevo trovato di un'organizzazione simile. Alle 9e30 si parte. La partenza è un pò stretta e non sono nelle primissime file, comunque non importa, abbastanza agevolmente prendo il mio passo superando i concorrenti più lenti. Mi accorgo che il gps del Garmin non prende il segnale, dovrò rinuncire alla segnalazione dell'andatura, anche perchè per errore gli imposto la modalità "indoor". Cerco come sempre un gruppetto che possa andarmi bene e lo trovo in quello che "scorta" la prima donna (Cocchetti). Bene penso, a Volpiano era stata una buona tattica e potrà essermi utile anche oggi. Si parte con un ritmo sui 3'34'' al km, un pelo più veloce di Volpiano. Primi 5 km in 17'49'' e passaggio al 10° km in 35'40''. Il clima è ideale, nuvoloso e fresco; forse leggermente un pelo umido. Il percorso, che si sviluppa per le campagne limitrofe a Trecate, e piatto e veramente veloce, forse un pò monotono, attraversiamo infatti solo una piccola borgata e di pubblico non ce n'è. Nella seconda metà di gara inizio a sentire la fatica, riesco comunque a correre ancora bene e l'andatura è calata solo leggermente, siamo sul piede dei 3'35''/3'36'' al km. Dopo il 15° km il gruppetto si sgrana, rimaniamo una manciata più la Cocchetti. Cerco di finire bene sperando di non inchiodarmi gli ultimi due chilometri come a Volpiano, e cosi è: i lunghi di queste ultime tre settimana mi fanno terminare ancora abbastanza in spinta. Tempo finale di 1 ora 15'38'', 24° assoluto, quasi contento: speravo di stare poco sopra l'ora e 15'. Non essendo partito il gps non ho rilevato la distanza esatta; parlando con un ragazzo che si cambiava al termine della gara vicino a noi mi ha detto che il suo Garmin segnava sopra i 21,2 km. Piccola delusione per quanto riguarda le premiazioni, la gara infatti era ben premiata per tutte le categorie, peccato che la mia (Atleti) non era contemplata... Mistero. Ultimamente la Fidal ha avuto delle contestazioni per quanto riguarda l'uguaglianza tra i premi maschili e femminili, a sto giro ci abbiamo rimesso noi, pazienza, l'importante è correre...

3 commenti:

Igor ha detto...

L'importante e migliorarsi, io voglio correre l'11 novembre a strambino dicono che è molto veloce.. potresti farci un pensierino, per i premi concordo a pieno!! Scandaloso!!

Furio ha detto...

Complimenti Franchino

Andrea ha detto...

Mi associo a Furio. Ciao