mercoledì 12 maggio 2010

20° GIRO DELL'ELBA - TERZA TAPPA

Questa mattina Rio dell'Elba è stata la sede della terza tappa del Giro. Tappa che inizialmente avremmo dovuto correre l'ultimo giorno, poi anticipata a oggi e con un percorso modificato e ridotto per dei lavori in corso che impedivano la temuta salita alle Panche.
Clima nuvoloso e fresco ma piuttosto umido, alle 8e30 insieme a Costanza e il Pimpe siamo sul posto. La mia posizione in classifica, dopo la prova di ieri, è scesa dal sesto al nono posto; oggi cercherò di consolidarla anche se il percorso da come me lo hanno descritto non mi si addice.
Alle 9e30 in punto si parte, ed è subito discesa. Non ripidissima e ben corribile, mi ritrovo nelle primissime posizioni ma stiamo correndo tutti facile per affrontare nel migliore dei modi la seconda e più dura parte di gara. Risaliamo quindi verso il paese per transitare in zona arrivo, da qui imbocchiamo nuovamente la discesa che questa volta però percorriamo nella sua completa lunghezza fin quasi al paese di Rio Marina. Mi hanno descritto la salita che sarà da affrontare come molto ripida, quindi dal momento che non mi sono allenato tanto sui dislivelli cerco di quadagnare terreno nei tratti a me più favorevoli, ovvero la discesa e il piano. Mi lancio dunque deciso per la discesa quadagnando alcuni metri su alcuni atleti vicini in classifica e appena incomincia la salita prendo il mio passetto cercando di limitare i danni. L'ascesa è lunga un paio di chilometri scarsi,mi sorpassano gli atleti a cui prima avevo preso qualche metro tra cui l'amico Graziano; soffro un pò ma non mollo e attendo di scollinare per affrontare gli ultimi due chilometri in leggera discesa che mi porteranno al traguardo. Gli ultimi metri in salita sono duri, dovrò inserire più lavori dedicati prima della Traslaval penso, e si scollina. Anche in piano le gambe subito non girano bene come previsto, le sento gonfie ma poco alla volta si sciolgono e mi butto all'inseguimento del gruppetto che mi precede di un centinaio di metri. Impresa ardua ma ci provo, l'esito sarà negativo ma mi avvicino parecchio e credo di non aver perso troppi secondi in classifica.
Concludo la tappa in decima posizione ad una media di 3'38''/km per 8,3 chilometri. Buona la prestazione del Pimpe che accusa un pò la gara di ieri ma si difende bene e anche di Costanza che riesce a concludere senza grossi problemi questa tappa che vale come un ottimo allenamento per il futuro.
Domani si riposa, speriamo nel tempo per poter fare qualche escursione nelle numerose miniere presenti in zona.


16 commenti:

Master Runners ha detto...

Ma le miniere sono chiuse o aperte?
Hai fatto una bella gara comunque

jerome ha detto...

bravo per la terza, quando torni andiamo correre in montagna per allenarti alla translaval!!!

jerome ha detto...

dimenticavo, contento per costanza che corre di nuovo. Buon riposo domani. Da noi piove :-(

Tosto ha detto...

attento a non sponparti troppo come ho detto a pimpe di gare ce ne sono ancora. comunque complimenti sei proprio forte.

stoppre ha detto...

ecco, andate a lavorare in miniera,non a correre :-))
quando torni, tutti a correre in montagna

Alvin ha detto...

Volevi dire cantine o miniere?
Bravo Frank, altimetria molto artistica complimenti!

Anonimo ha detto...

Vai Frank siamo tutti con te!Mi raccomando continua così! mauri w.

KayakRunner ha detto...

Un pò di allenamento in salita ti servirà di sicuro x la Translaval, e soprattutto piano con lo strudel e i canederli!

franchino ha detto...

@ Master: le miniere oramai sono in disuso ma si può andare a vedere i luoghi ormai abbandonati, begli esempi da archeologia industriale. Cioè non si potrebbe andare perchè proprietà del demanio però...

@ Jerome: grazie, tutti in montagna! Vi saluta Costanza.

@ Tosto: ti ringrazio. Nelle gare a tappe bisogna trovare il giusto equilibrio tra gara e recupero, e con altimetrie così è ancora più importante perchè se vai in crisi in salita ti pianti.

@ Stoppre: eh eh tutti in montagna (che il gusto ci guadagna)!

@ Alvin: eh eh per le cantine ho il cicerone Pimpe!

@ Mauri: ciao e grazie! Ce la metto tutta!

@ Kayak: in trentino strudel, speck e weiss... ;-)heint

uscuru ha detto...

bella Frank stai andando alla grande, poi mi leggero' i post precedenti!!
io a riomarina sono ospite di un amico, l'appartamento dove sono d'estate e proprio sopra al museo della miniera di rio di fianco alla scalinata del centro storico, se hai tempo facci una capatina, ho detto anke a pimpe di salutarmi un mio caro amico, quello con cui mi alleno quando sono li'!
se vieni da direzione rio elba, appena arrivi ai giardini, a scendere sulla sx c'e' un bar, li kiedi di fabrizio e' il titolare, portagli un salutone!!!
guarda ke riomarina e' piena di ristoranti, adesso non so' ma d'estate e' pieno zeppo di giorno e di sera!!!
buona quarta tappa!!!

paolo ha detto...

davvero complimenti a te per la gara e a Costanza che ha ripreso...certo che Caravino sotto le stelle è un altra cosa....ah ah ah ah divertitevi.
omar

Kikko ha detto...

Riposati bene oggi,goditi l'isola con Costanza e poi domani sarai un fulmine!
Ciao mitico;)

franchino ha detto...

@ Uscuru: ti ringrazio, siamo stati a Rio Marina col Pimpe, e siamo proprio passati nei pressi del museo.

@ Paolo/Omar: ti ringrazio, ciao!

@ Kikko: stanotte ho avuto qualche linea di febbre, spero di recuperaea per domani mattina.

Avantindrè ha detto...

LA cartolina!!!!!!!!!!

fathersnake ha detto...

La tua potrebbe quasi essere definita una vacanza agonistica :-)

franchino ha detto...

@ Avantindrè: arriva!

@ Fathersnake: tanto anche in vacanza mi allenerei, tanto vale unire il tutto!