lunedì 28 febbraio 2011

CAMPIONATI ITALIANI DI CROSS 2011 SAN GIORGIO S/L

Sullo storico tracciato del Campaccio si sono svolte nella giornata di ieri le finali nazionali dei campionati di società di corsa campestre, che hanno visto al via le migliori squadre d'Italia. Da padroni, come sempre, i club sportivi militari anche se qualche ottimo piazzamento è stato messo a punto da atleti rappresentanti squadre civili.
Giunti sul posto con gli amici della Base Running che ci offerto il viaggio in pulmino ho avuto modo di gustarmi tutte le gare precedenti la mia che da orario si sarebbe disputata come ultima prova.
Che dire... impressionanti le ragazze e ancor più gli uomini: a bordo tracciato durante il cross corto si percepiva la velocità, e la facilità, con cui corrono questi Atleti Velociraptor, percezione che le immagini televisive non riescono e restituire completamente.

La mia gara.
La settimana di allenamenti mi ha restituito nuovamente buone sensazioni di corsa e sono arrivato a San Giorgio ben motivato a fare bene anche se conscio che in questo tipo di gare la posizione finale lascia almeno per atleti del mio rango il tempo che trova e l'importante a parer mio è quello di correre bene per portare punti utili alla classifica finale di società.
La partenza è alle 14 in punto, la squadra del CUS Torino oltre a me è composta dal sempreverde Salvatore Calderone, Luca Ferroglio e Tagnese Andrea; assente purtroppo per febbre Diego Marson.
Come sempre allo sparo di pistola il ritmo è da subito veloce, l'ampio imbuto di lancio permette di correre senza grossi problemi ma appena si entra nel rettilineo d'arrivo accuso qualche problema di traffico che subirò per quasi metà del primo giro. Il fondo è molto bello completamente su erba, asciutto per merito di una giornata grigia e fredda che ci ha graziato dalla prevista pioggia. Il percorso, da affrontare per cinque tornate è identico a quello collaudatissimo del Campaccio: dalla zona stadio intorno alla pista di atletica ci porta poi verso il boschetto, dove il susseguirsi di curve, tornantini e avvallamenti lo rende molto nervoso. Dopo il secondo chilometro riesco a prender il mio passo che a sensazione è però troppo rapido tanto che dopo avere concluso il secondo giro decido rallento quel minimo per tornare a regime. Effetto che non si fa attendere e mi permette di correre la seconda parte di gara in buona efficenza recuperando anche qualche posizione.
Concludo in 179esima posizione, sulla carta un risultato non esaltante anche se la media al chilometro di 3'23'' secondo più secondo meno sui 10,6 km della gara rende l'idea che ho corso sui miei ritmi soliti. Le sensazioni poi sono state buone e ho condotto una gara regolare solo minimamente disturbata nelle fasi iniziali, ma questo fa parte del gioco.

Gli iscritti e i risultati dal sito Fidal.it

Foto di Ilaria/Dans.

22 commenti:

Vincenzo DI GENNARO ha detto...

Ciao Franchino, vedere un 3'23" di media in 179° posizione, mi prende un po di magone!! Cmq complimenti, su un cross è un gran bel tempo!!

fathersnake ha detto...

Adesso neppure correre a 3'23'' basta più...
Sigh!

jerome ha detto...

grande franco 3'23"/km in campestre vuole dire che arriva la forma..
A presto
Jérome

Anonimo ha detto...

se su terreno da cross si vince in 30'22, non possono essere 10.6km. ponendo che el mazoury vale 29 in pista e che su cross si perde minimo 7-8"/km, erano 10km precisi, visto che non credo che el mazoury in pista faccia 27 netto.
luciano er califfo.

stoppre ha detto...

ah no... proprio 179. comunque andare a 3.23 in un cross di 10 km è mostruoso

Grezzo ha detto...

Un cross di quel livello non lascia scampo neanche con un'ottima media come la tua, ma d'altronde c'erano praticamente tutti i migliori atleti d'Italia

theyogi ha detto...

quoto tutti... :) miii che selezione! del resto erano le finali nazionali, esserci era già prestigioso....

franchino ha detto...

@ Vincenzo: ti ringrazio.

@ father: già,... tocca limare almeno un 20'' al km! :-$

@ jerome: speriamo!

@ Luciano: guarda, 10 km esatti ti assicuro che non erano. A ogni giro da 2 km dichiarati bisogna aggiungere il lungo rettilineo di partenza. Infatti ho scritto la media secondo più secondo meno, non mi cambia molto... Il gps in questi circuiti nervosi non è affidabilissimo credo che la distanza esatta sia verosimilmente intorno ai 10,4 km.

@ stoppre: mostruso no,... quelli davanti faceva paura sì, stupefacenti!

@ Grezzo: il suo bello! Gareggiare ed essere pettinati dai migliori in Italia!

@ Yogi: esatto!

Lucky73 ha detto...

Beh gran ritmo, bella foto e atmosfera super! Ho visto la gara in TV in differita, ma non sono riuscito a scorgerti ...

Ma era lo stesso identico percorso del Campaccio? Sai che anche li dicono 10K precisi, ma io non ci credo...un giro sono più di 2K ...ne sono certo ....

Pimpe ha detto...

gran bel tempo Frank..
alla faccia !!

Oliver ha detto...

Grande Frank! Ti ho visto correre meglio che a Fossano, ottima gara!

Giuseppe ha detto...

Ciao Franchino, mi dispiace non aver avuto modo d'incontrarti, ho letto il tuo commento al mio post solo adesso.
Quando hai commentato ero già partito, per me la trasferta è iniziata sabato mattina.
Sarà per la prossima.

Complimenti per il risultato che non ritieni esaltante, ma almeno confermi che hai corso ai tuoi ritmi.

E' meglio una conferma che un passo indietro.
A me è andata allo stesso modo, ho corso ai miei soliti ritmi e sono rimasto soddisfatto.
Solo esserci, al Campaccio, è stata sicuramente un esperienza importante.

P.S. Il tratto iniziale dalle gabbie fino al circuito era lungo 300 metri, tot. km 10,300.

Luca "Ginko" ha detto...

azz hai corso con dei mostri! Con quel tempo arrivare in quella posizione fa effetto. Comunque il fatto che hai potuto correrla è un grande risultato

stoppre ha detto...

...si stupefacenti

Kikko ha detto...

Grande ragazzo grande davvero...hai corso con i migliori e hai dato il massimo.
Ciao mitico

Patty ha detto...

Alla faccia ma tutti lì erano i top!!! Però ti danno una bella spinta no?

nino ha detto...

treeventitre. senza parole

Anonimo ha detto...

Da doppiato, e a conferma del livello in gara, posso solo dire che quando mi sono passati vicino i primi "il risucchio" mi ha fatto riprendere uno che mi aveva seminato!
Per quanto riguarda la distanza probabilmente erano 10,3 km come sostiene Giuseppe.
Una conferma potrebbero essere i parziali dei primi su TDS.
Il primo parziale ha circa 50 secondi in più che a quei ritmi sono circa 300 metri e che sono appunto quelli del rettifilo di lancio.
Saluti
Dans

Giuliano ha detto...

Mi associo con gli altri qui sopra per dire che se un 3'23" ti porta solo al 179°.......mi viene mal di stomaco! Comunque complimenti, il livello qui é sicuramente al di sopra dell'agonismo.

beniamino ha detto...

Ciao Franchino il mio Gps ha preso km 10,2 concordo nel dire che la zona di lancio era sicuramente ampia anke se il percorso era strettino x 300 atleti,infatti si poteva correre liberamente dal 2° giro con conseguente rallentamento della media finale tutto sommato una bella gara io ho kiuso in 35'27''

franchino ha detto...

@ Lucky: sì lo stesso, forse il rettilineo di lancio è un più lungo.

@ Pimpe: grazie!

@ Oliver: beh sì, qui il fondo era sicuramente migliore e corribile che a Fossano. Mi è piaciuto molto il percorso! Anche se con 5 giri da affrontare il rischio effetto-criceto è realistico.

@ Giusepe: ciao Giuseppe, sarà per la prossima!
Anche io sono molto soddisfatto di avere partecipato quindi sicuramente è stata un'esperienza positiva. La mia gara in sè come ho accennato non è stata delle migliori, ma contestualizzata all'evento sono soddisfatto.

@ Luca: grazie!

@ Stoppre: ho visto top runner che si sniffavano a vicenda... :-D

@ Kikko: dare sempre il tutto per tutto in gara! Poi vada come vada!

@ Patty: macchè... nessuna spinta. Qualche gomitata in curva sì però. :-D

@ Nino: mah... come detto prima probabilmente la media è di uno o due secondi più lenta ma poco mi cambia. Certo a non trovar traffico all'inizio... Ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte!

@ Dans: grande Dans svelato l'arcano!
Alla prossima!

@ Giuliano: ti ringrazio, c'erano proprio tutti...

@ Beniamino: ciao Beniamino e grazie della visita. Un pò di traffico fa parte del gioco in questo tipo di manifestazioni, va bene che in una gara lunga come la nostra influisce poco sul risultato finale, nel corto invece è molto più penalizzante.

Anonimo ha detto...

ritornando al discorso...
se el mazoury secondo VOI agli italiani di cross va a 2'50, come mai ai mondiali va a 3'05?
luciano er califfo.