martedì 8 giugno 2010

1/2 DEI LAGONI 2010

Continua la fase di avvicinamento alla Traslaval di fine mese per la quale avevo programmato un medio collinare da correre domenica. La gara organizzata a Dormelletto Ticino, sul Lago Maggiore, faceva al caso mio: ventun chilometri (distanza della mezza non certificata) su sterrato da percorrere nel Parco dei Lagoni.
Sabato pomeriggio insieme a Costanza arriviamo a Taino dove abbiamo prenotato l'agriturismo per il pernottamento, una passeggiata ad Angera durante la quale ci raggiungono gli amici Andrea e Alexia e per concludere la serata una bella pizza.
Domenica mattina di buon'ora ci rechiamo tutti insieme a Dormelletto, qui nei minuti precedenti la partenza incontro gli amici blogger
Patty, Furio, giampi di RF e il folletto Pimpe (dopo l'arrivo avrò il piacere di conoscere anche Oliver). Breve riscaldamento con Andrea e dopo la partenza della non competitiva di undici chilometri che vede impegnati Pimpe e Oliver è il nostro turno.
Siamo circa in trecento alla partenza, dopo lo sparo mi ritrovo subito nel gruppetto di testa a fianco di Andrea e dell'atleta della CoVer Luciani. Neanche trecento metri e la strada incomincia a salire, corriamo cul ciotolato per qualche centinaio di metri e poi entriamo nel parco. Luciani e Andrea mi prendono una quindicina di metri, non stiamo correndo forte ma le mie gambe sono ancora un pò confuse da un collinare impegnativo che ho corso venerdì, prendo il mio passo e vedo come si sviluppa la gara, non ha senso tirarsi oltremodo il collo essendo un altro il mio obiettivo. Il percorso è mosso e completamente immerso nel bosco, questo da un pò di sollievo perchè la giornata e calda e afosa mentre al riparo delle piante si gode una leggera frescura. I due battistrada si allontanano poco alla volta e io rimango solo, mi volto alcune volte per vedere se qualcuno si fa sotto per condividere la prima parte di gara insieme ma del quarto non c'è traccia; farò tutto da solo, pazienza, non è un problema. Di certo non corro il rischio di annoiarmi, il tracciato è nervoso e merita attenzione, salite e discese, curve, radici, sassi,... Un
mini trail penso, fatico più del solito perchè lo SportTracks dice che fino a sabato erano già cento i chilometri settimanali ma mi sto divertendo veramente molto e sono contento di aver scelto di venire a correre questa gara diversa dal solito. I chilometri scorrono per le stradine che si snodano per il bosco, il alcuni tratti il percorso della non competitiva si sovrappone al nostro e mi obbliga a sorpassare i suoi partecipanti, nessun problema anzi un bel tifo che dà qualche stilla di energia in più. Dopo metà gara come sempre le gambe iniziano a carburare meglio, riesco a rilanciare meglio sulle salite e a imporre un buon ritmo sul piano mantenendo un impegno costante, sento che sta uscendo un buon allenamento. Bevo a ogni ristoro, all'ultimo ci sarebbe da fermarsi con calma... c'è una tavolino con diverse bottiglie di vino in bella vista e una cartello su scritto Podistica Alcolista Arona o qualcosa del genere :-D L'ultimo chilometro è su asfalto, riesco ancora ad aumentare il ritmo per finire sotto lo striscione d'arrivo in terza posizione a una decina di secondi dall'ora e ventidue.
Stanco ma contento, una bella gara che è poi proseguita col pasta party durante il quale abbiamo festeggiato il compleanno di Andrea e una passeggiata nel pomeriggio ad Arona. Su consiglio di Furio credo proprio che a fine Agosto correrò la Sgamelàa della Val Vigezzo che propone un percorso molto simile. Un bravo! a tutti i blogger presenti, Oliver e Pimpe rispettivamente primo e quarto nella undici chilometri, Furio che mantiene la promessa di stare nei dieci arrivando ottavo e stessa posizione per la rientrante Patty che a questo punto col tempo che ha realizzato su questo percorso può tranquillamente migliorare il suo personale sulla distanza certificata della mezza maratona.
L'articolo su Podisti.Net
qui, le foto di Arturo Barbieri qui e qui quelle di Antonio Capasso con alcuni commenti.

12 commenti:

Pimpe ha detto...

grande Frank!! sei andato benone !
la sgamela' e' ancora piu' bella anche se ha piu' tratti su asfalto e piu' salite; ottimo consiglio di furio ... :-)
p.s. cmq la foto migliore te l'ho fatta io... ! :-)
adesso Arturo e capasso mi menano.. :-)))
ciaoooo

Oliver ha detto...

Grandissimo Frank! Se era un alleanamento in vista della Traslaval beh, è stato di lusso!
La sgamelaà prima o poi la farò, in questo momento poi.. ;D

theyogi ha detto...

giornatona per molti, vedo, e non poteva essere diversamente visti il contesto e i partecipanti... :)

Ercole77 (Michele) ha detto...

bravi ragazzi ben fatto! :-)

bressdicorsa ha detto...

ERI RABBIOSO IN FIRST LINE,GRANDE FRANK,AH OGGI PER RADIO SU 105 HO SENTITO UN INTERVISTA AL PRINCIPE MAURICE.....COCORICOCO COCORICOCO EHEHEH 8 LUGLIO ALTROMONDOSTUDIOS DI RICCIONE...CI TOCCA ANDARE!

Fartlek ha detto...

...e due parole le trovi anche da noi!
http://www.correndo.it/2010/06/06/la_mezza_dei_lagoni_2010/

Ciao campione, ci si vede al Valentino!

albertozan ha detto...

e chiamalo allenamento se vuoi ;-)

Grande Frank!!!!!!!

fathersnake ha detto...

Correre rilassato, senza nutrire eccessive pretese ed ottenere comunque risultati di prestigio è il massimo :-)

Anonimo ha detto...

Bella gara, sono contento che farai la Sgamelàa, è stupenda e speravo di vederti lo scorso anno! Peccato che non potrò vederti essendo a Boston!
LUCKY

Kikko ha detto...

Bravi ragazzi avete fatto tutti una bella gara...senza di me però!!
Tranquillo caro Frank alla Sgamelaà ci sarò anch'io:-))

mjaVale ha detto...

...davvero bello leggere sui blog i vostri racconti della stessa gara, ognuno racconta la sua!
Complimenti per il piazzamento e bravi tutti!

Patty ha detto...

prima di tutto bravo a te!!!! e grazie per ciò che hai detto spero di riuscirci davvero......
Ci rivedremo sicuramente alla Sgamelà!