giovedì 21 giugno 2012

VAL DI FASSA RUNNING 2012

La verità... è che non si può stare senza!

E' questo lo slogan con cui Franceso Cincelli presenta il nuovo evento che nasce da quello che fu il Giro a tappe della val di Fassa, la Traslaval, dell'amico Stefano Benatti.
Dopo tredici anni Stefano aveva deciso che il suo sogno poi diventato una scommessa e infine un appuntamento consalidato aveva raggiunto la naturale conclusione, fortunatamente però tutto quello che era stato creato non è andato perso e un nuovo comitato organizzatore ne ha preso il testimone ideale.
Si rimane quindi sul solco tracciato dalla Traslaval e anche per quest'anno i sentieri e le strade forestali della val di Fassa verranno per una settimana calpestate dalle scarpette di parecchi appassionati di corsa in montagna.
Il copione è lo stesso del passato, cinque tappe su sei giorni con il tappone finale a concludere le danze.

Di seguito una rapida rassegna di quello che dovremo affrontare, il tutto tratto dal sito della manifestazione e dal depliant:

Si parte subito con una salita dura durissima, l'abbiamo già affrontata nella terza tappa del 2010:

24/6/2012, 1ª tappa
Località: SORAGA
Partenza ore: 9:30
Lunghezza: 10400 mt. 

La prima tappa partirà dal lago di Soraga. Dopo 500 metri tra le vie del paese si sale subito lungo una car-rabile (salita impegnativa 20%) verso Tamion, paesino caratteristico di montagna, dove dopo un passaggio suggestivo in uno stallone per mucche si svolta verso Palua. Attraversamento delle terre rosse e discesa in mez-zo al bosco e tornanti fino alla ciclabile sopra Moena e poi al traguardo dopo passerella finale nel parco fluviale adia-cente al lago.

 *


25/6/2012, 2ª tappa
Località: MOENA
Partenza ore: 9:30
Lunghezza: 14000 mt. 

Tappa che ho nominato Giro delle malghe. Con partenza dal campo sportivo di Moena si vanno a toccare ben tre malghe ( Malga Roncac, Malga Panna e Malga Peniola), paesaggio stu-pendo e percorso davvero sug-gestivo, in discesa passaggio per Medil, paesino in mezzo a boschi e a prati con costruzioni rustiche e pavimentazioni in pie-tra. Una tappa da non perdere.

 *


26/6/2012, 3ª tappa
Località: CANAZEI
Partenza ore: 9:30
Lunghezza: 10500 mt. 

Inizialmente percorrendo la ci-clabile che costeggia il torrente Avisio in direzione nord si giun-ge a Penia “più niente“ (ultimo paese della Valle). Verrà attra-versata la statale e cambio di direzione verso la chiesa di Alba di Canazei, da lì la salita si farà dura per circa 500 metri in dire-zione Ciampac, fino al raggiun-gimento di un piccolo altopianopanoramico. Discesa su fore-stale verso Cercenà (Canazei) poi tracciato pianeggiante sulla pista della Marcialonga fino allafunivia di Campitello, svolta a destra e ritorno a Canazei sul lato opposto del torrente Avisio. Arrivo nei pressi del parco giochI vicino alla piscina. Questa è la tappa più filante della settimana podistica. I fondisti e maratoneti diranno sicuramente la loro.

*


28/6/2012, 4ª tappa
Località: VIGO DI FASSA
Partenza ore: 9:30
Lunghezza: 10600 mt. 

Giovedì la carovana si sposta a Vigo di Fassa. La tappa par-tirà dalla piazza sotto la funivia, dopo breve passaggio del pa-ese verrà imboccato il sentiero Sora i Prè fino a Pera di Fassa. Si attraversa il paese e ci si por-ta nella zona alta di Pera. Da là dopo aver attraversato il rio de Soal si dovrà girare subito a si-nistra verso il rifugio Regolina, la salita inizialmente sarà dura, poi
meno impegnativa.  Superata La Regolina, avanti qualche centi-naio di metri si svolta a sinistra lungo la strada sterrata, si attra-versa il ponte sul rio Soal. Salita molto ripida di 200 metri - svolta a sinistra. Forestale in leggera discesa in direzione Pera di Fas-sa.  Si arriva ad incrociare un’al-tra forestale. Svolta a destra ver-so Pra Repe. Superato l’altopiano in direzione Vigo di Fassa si prende un sentiero (attenzione al breve tratto sopra la frana messo in sicurez-za).  Dopo un tratto in discesa in mezzo al bo-sco verrà imboccata la forestale verso Vigo fino a raggiungere la pista di sci   Thoeni. Breve trat-to in discesa e salita a Santa Giuliana, da dove si domina la vallata, poi giù lungo i prati fino a tornare in piazza.

* 


29/6/2012, 5ª tappa
Località: POZZA DI FASSA

Partenza ore: 9:30

Lunghezza: 12000 mt. 


L’ultima tappa, denominata Tappone, si caratterizza per la partenza nel paese di Pozza di Fassa con sfilata su strada de Meida. Raggiunto il bar al Ponte si girerà a destra verso il padi-glione manifestazioni e poi via fino a Mazzin di Fassa, dove è posto il giro di boa. Si ritorna dalla ciclabile (pista della Mar-cialonga) al parco giochi di Pera a da lì fuoco alle polveri, se la classifica non è ancora ben delineata ci potrebbero essere delle sorprese. L’arrivo è posto a 2050 metri in località Aguana nei pressi del rifugio Buffaure, con vista panoramica sulla cate-na del Catinaccio e Marmolada, un paesaggio davvero mozza-fiato…

 
Anche quest'anno, per la quinta volta sarò presente in valle, pronto a faticare sulle pendenze dolomitiche tanto dure quanto di incomnsurabile bellezza. C'è un pò di curiosità nell'attesa di sapere se quel clima che si è respirato negli anni passati si possa ripetere, io sono fiducioso e spero di poterlo confermare a partire da domenica quando sarà dato il via alla prima tappa.
Buona la delegazione torinese, oltre a me ci saranno Omar, Eugenio e Sarah alla loro prima partecipazione, e Riccardo della TO021.


Il mio arrivo sul tappone finale del Col Rodella del 2011 con Stefano.

10 commenti:

Hal78 ha detto...

Le due foto sono il miglior spot.
Che meraviglia.

franchino ha detto...

;-)

Drugo ha detto...

Che meraviglia.

Federico ha detto...

In bocca al lupo!

albrun1978 ha detto...

Vai Frank e compagnia Torinese!! Fate del vostro meglio e divertitevi!!!

Luca Ginko ha detto...

Pensa che ho soggiornato proprio a Soraga 6 settimane fa e ho "corso" su quel tragitto che è menzionato.. posti stupendi. Prima o poi la faccio anche io!

franchino ha detto...

@ Drugo: l'hai detto!

@ Federico: viva il lupo!

@ Albrun: sara fatto!

@ Luca: sì mi ricordo che tu frequenti questi posti, se riesci a combinare di trovarti nel periodo della gara dsarebbe l'ideale!

Pimpe ha detto...

in bocca al lupo Frank, ci sentiamo quando sei su ;-)
ricordo i miei 4 giorni l'anno scorso e l'unica tappa a cui ho partecipato e che mi ha seccato i quadricipiti in discesa prima del 5000... ciaoo. Pimpe.

franchino ha detto...

Grazie Pimpe! Alla presentazione hanno snocciolato pendenze a doppia cifra come se niente fosse... gulp!

jerome ha detto...

allez Franco, divertiti durante questa settimana!